Si attendeva di più dalle ragazze di A1 ma in compenso, grazie al quinto posto ottenuto alla fine del girone d’andata, è giunta la qualificazione alla seconda Coppa Italia che si disputerà il 12 – 13 gennaio.

Una boccata d’ossigeno giunge anche per la A1 maschile con il punto strappato in extremis a Vigevano.

Le tre norbellissime

“Dobbiamo tenere duro e continuare ad inseguire i nostri obiettivi – dice il presidente Simone Carrucciu – che si materializzano solo grazie ad una continua e seria preparazione. Credo ci siano ancora i margini per raggiungere i play off in A1 femminile e nella salvezza in A1 maschile, ma dobbiamo crederci sino in fondo; e ringrazio tutti per l’impegno mostrato, augurandomi che si possa dare sempre di più”.

Il presidente Simone Carrucciu (Foto Stefania Serra)

Campionato Serie A1 Femminile – Girone Unico Nazionale

Terza giornata di andata Sabato 24 novembre 2018 Ore 19:00
Settima giornata di andata Domenica 25 novembre 2018 Ore 11:00
Prima giornata di ritorno Domenica 25 novembre 2018 Ore 14:30

 

Sede di Gioco Sala Raiffeisen – Appiano sulla strada del vino (Bolzano)

ASV Eppan Bolzano Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcer 3 3
Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcer T.T. Vallecamonica (Brescia) 4 1
TT. Bagnolese (Mantova) Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcer 4 1

MA QUANTO E’ BRUTTO DISPERDERE PUNTI QUA E LA’

Come già successo nel concentramento di Norbello le giallo blu sono costrette a giocare tre gare in due giorni causa contrapposizione di calendari con la Coppa Europea.

Ad Appiano si comincia il sabato sera: le padrone di casa dell’Eppan passano in vantaggio con Debora Vivarelli che in tre set ha la meglio sull’adolescente Gaia Smargiassi. I tifosi norbellesi si mangiano le dita al termine della seconda disputa, con Diana Styhar che non riesce a gestire un parziale a lei favorevole (2-1 e 6-1 al quarto set). All’improvviso l’atleta ucraina cade in catalessi e l’avversaria Denisa Zancaner ne approfitta per pareggiare e successivamente cogliere il suo primo successo stagionale.

Magdalena Sikorska (Foto Gianluca Piu)

Soffre ma vince in tre set Magdalena Sikorska su Giulia Cavalli. Zancaner prosegue la sua striscia positiva con un 3-0 inflitto a Smargiassi. Ancora la polacca in salsa norbellese riesce ad arginare le velleità della nazionale italiana Debora Vivarelli in soli tre parziali. Diana Styhar fa di nuovo stare in ansia i suoi supporter con una condotta altalenante contro Cavalli. Giunte al quinto set l’ucraina sembra spacciata sul 10-8 per la padrona di casa, poi inanella quattro punti di seguito e regala un pareggio che ormai sembrava insperato.

L’indomani mattina è più semplice avere ragione di un Vallecamonica che si presenta senza la romena Andreea Hudusan, sostituita da Marcella Delasa.

Sul chiaro e pacifico 4-1, a parte la doppietta di Sikorska (su Irene Favaretto e Delasa) e il punto di Styhar sull’inglese Maria Tsaptsinos, si deve registrare il primo successo personale in A1 di Gaia Smargiassi che dopo 5 set riesce a superare la Delasa. La vastese però si deve arrendere a Tsaptsinos.

Diana Styhar

La buona media fatta registrare nei primi due incontri, viene dissipata nell’ultimo duello, il più importante in chiave play off, con la Bagnolese. Il clan lombardo deve fare a meno della difesa Alessia Turrini ma non ha alcuna difficoltà a centrare l’obiettivo, anche se Gaia Smargiassi, ad un passo dal successo personale con l’azzurra Veronica Mosconi, avrebbe consentito a Diana di giocarsi il match per il pareggio. L’unico punto di marca giallo blu lo sigla Sikorska (contro Semenza) che però commette il suo unico (ma pesantissimo) passo falso della maratona di Appiano cedendo malamente alla romena Encea, vittoriosa anche su Gaia. Diana Styhar ingaggia una sfida equilibrata con Mosconi ma soccombe 3-1.

ELISEO LITTERIO: LO SBLOCCO DI GAIA SMARGIASSI L’UNICA NOTA POSITIVA

“Non sono soddisfatto, mi aspettavo almeno 4 punti”. Eliseo Litterio lo deve ammettere a malincuore, ma le ha viste giocare con i suoi occhi e non può commentare diversamente.

“Con l’Eppan era da vincere 4-2 – continua il maestro molisano – ma Diana è riuscita a dissipare incredibilmente un vantaggio abbondante a tu per tu con la Zancaner.

Poi però c’è stata la seconda vittoria stagionale con il Vallecamonica

Reputo buona la prestazione con il Vallecamonica dove, in effetti, non abbiamo incontrato problemi anche perché le avversarie non hanno schierato la romena.

Poi con la Bagnolese arrivano le dolenti note..

Sia Magdalena, sia Diana non hanno giocato secondo le nostre aspettative e le uniche cose positive sono arrivate da Gaia che è andata in crescendo. Purtroppo ha peccato d’esperienza in altre gare giocate in precedenza dove avrebbe dovuto essere più spregiudicata, diversamente con Mosconi avrebbe vinto. Lei rappresenta la nota lieta del week end e siamo decisamente sulla buona strada.

Che dire di Diana e Magda?

Sono molto deluso dalle prestazioni di Diana, un po’meno per Magdalena che in effetti ha perso solo una partita su sei. La situazione ora si fa più ingarbugliata, potevamo stare tranquillamente al quintultimo posto con tanta serenità in più.

Eliseo Litterio catechizza Diana Styhar

Ma in realtà che squadra è questa?

Ha le potenzialità per arrivare teoricamente ai play off. Però sta dimostrando di essere molto fragile mentalmente. Se Gaia si sbloccasse avremmo certamente qualche punto in più, ma il problema di fondo è rappresentato dalle sue compagne che non stanno dando quello che devono dare. Le mancate vittorie su giocatrici inferiori a loro ci sono costati minimo quattro punti che ci avrebbero permesso di lottare per il terzo posto.

Quindi?

La classifica è corta, lo scivolone è sempre dietro l’angolo. Spero di arrivare almeno al terzultimo posto e di evitare i play-out.

LA GIORNATA PARTICOLARE DI GAIA SMARGIASSI

E’ molto soddisfatta delle partite che ha disputato. Gaia Smargiassi è riuscita finalmente a portare a casa la prima vittoria nel campionato di serie A e di questo ne è felicissima. ”Peccato per la partita contro Veronica Mosconi – dice la pongista abruzzese – perché avrei potuto vincere. Ma sono comunque molto felice perché ho strappato due set alla numero 6 d’Italia. Ho giocato bene e ho lottato per ogni singolo punto”.

Cosa ti hanno detto le tue compagne?

Hanno esultato per il mio risultato e sono felici di condividere con me l’esperienza nel campionato e in Coppa Italia.

Dove pensi di essere migliorata?

Credo sotto il profilo tecnico, sulle prime palle che ora sbaglio difficilmente e un po’ anche dal punto di vista psicologico anche se devo lavorarci ancora molto. Spero di non fermarmi qui…

Gaia Smargiassi

Giocare in A1 a 14 anni non è semplice

Sto crescendo costantemente. Gioco contro avversarie più grandi, che hanno alle spalle tante partite ad alti livelli. Incontrarle è stimolante perché mi metto alla prova ogni volta.

È difficile vincere partite con le prime della classifica ma l’esperienza che sto facendo è unica e preziosissima per il mio futuro da pongista.

Con il Tennistavolo Norbello ti stai trovando bene?

Sono molto grata alla società per la possibilità che mi dà di competere in questo campionato.

Ringrazio Simone Carrucciu per aver creduto in me. Spero di contraccambiare presto con altre vittorie così come ho già fatto nella coppa europea dove ho giocato più disinvolta.

I propositi per il futuro?

Sono tanti. Il primo è di migliorare dal punto di vista psicologico sforzandomi di rimanere più calma e tranquilla durante la partita. Per fine stagione il mio obiettivo è quello di salire in classifica. Sarà molto dura ma devo crederci.

Selfie di Gaia con Diana

Campionato Serie A1 Maschile – Girone Unico Nazionale

Sesta giornata di andata Domenica 25 novembre 2018 Ore 15:00

 

Sede di Gioco Palatennistavolo – Vigevano (Pavia)

TT. Lomellino (Vigevano) Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcer 3 3

E’ IL PUNTO DELLA RIPRESA?

Sembrava si stesse sviluppando una nuova sconfitta e invece è giunto improvviso il punto della speranza che potrebbe cambiare l’approccio in campo.

Il Lomellino sblocca il risultato col bielorusso Gleb Shamruk su Ntaniel Tsiokas e allunga con l’ucraino Viktor Yefimov che batte Catalin Daniel Negrila.

Accorcia le distanze il nigeriano Omotayo Olajide dopo una strenua lotta conclusasi al quinto parziale dove ha avuto ragione dell’ex giallo blu Roberto Negro. Poco fortunato l’ellenico Tsiokas che arriva sino al quinto set ma Yefimov ha la giusta lucidità per prevalere.

Ntaniel Tsiokas (Foto Marta Moratti)

Omotayo si ripete contro Shamruk e lo batte in quattro partite. Piena di emozioni l’ultima gara in cartello fra Negrila e Negro. Il giocatore del clan sardo fa suoi i primi due set ma l’avversario non demorde e seppur ai vantaggi accorcia le distanze per poi vincere in scioltezza la quarta frazione. Tanto equilibrio nella quinta con l’ospite in vantaggio prima 7-5 e poi costretto ad annullare un match point sul 10-9. I tre punti consecutivi di Catalin consegnano il primo punto della stagione al team presieduto da Simone Carrucciu.

Olajide Omotayo (Foto Marta Moratti)

 

CATALIN NEGRILA: “SIAMO MOLTO FIDUCIOSI”

“La prestazione è stata sicuramente positiva; il primo punto lo abbiamo strappato con i denti”. Così Catalin Negrila dopo la gara di Vigevano: “Sono quelle partite che ti danno tanta carica e fiducia”.

La salvezza è però lontana..

Ma sicuramente raggiungibile. Certo, bisogna abbordare le partite con le squadre più forti sulla carta con maggiore grinta e determinazione. Siamo molto fiduciosi nel raggiungimento del nostro obbiettivo.

Come giudichi il tuo andamento in questo campionato?

Avendo vinto la prima partita sono sicuramente più fiducioso per le prossime. Vincere aiuta sempre a vincere.

Un tuo giudizio su Ntanile Tsiokas?

Sta migliorando dopo l’infortunio all’avambraccio che lo ha bloccato e limitato tanto nelle prime partite. Siamo ottimisti, ritroverà la condizione il prima possibile.

Catalin Negrila (Foto Marta Moratti)

E Olajide come sta?

Omotayo sta maturando partita per partita. La sua determinazione e forma fisica ci aiuterà a migliorare. Essendo il più giovane non ha ancora tanta esperienza ma deve diventare un leader come ha fatto ieri e lottare da gladiatore.

Campionato Serie C1 Maschile – Girone “O” Nazionale

Quinta giornata di andata Domenica 25 novembre 2018 Ore 10:00

 

Sede di Gioco Sassari (SS)

Tennistavolo Sassari A.S.D. Tennistavolo Norbello 5 1

SITUAZIONE PROBLEMATICA

In seguito a questa dura sconfitta il distacco dalla zona sicura della classifica sale a quattro punti. A Sassari il risultato non è mai stato messo in discussione e il punto della bandiera di Cesare Mozzi è arrivato quando il risultato in favore dei padroni di casa era sul 3-0. Andrea Zuccato rimonta due set di svantaggio ma poi deve soccombere al quinto nel match inaugurale. Federico Concas si deve arrendere a due pezzi grossi del pongismo turritano.

Andrea Zuccato

Campionato Serie C2 Maschile – Girone Unico Regionale

Quinta giornata di andata Sabato 24 novembre 2018 Ore 17:00

 

Sede di Gioco Palestra Scolastica – Monserrato (CA)

ASD Tennis Tavolo Monserrato A.S.D. Tennistavolo Norbello 4 2

SALVEZZA A TRE PUNTI

Privi del loro numero uno i monserratini hanno comunque la meglio sugli ospiti che si sono schierati con Andrea Franceschi, Eleonora Trudu e Antonio Ledda. Questi ultimi realizzano i punti che rendono la sconfitta meno amara.

Eleonora Trudu (Foto Stefania Serra)

Campionato Serie D2 Maschile – Girone “B” Regionale

Quinta giornata di andata Sabato 24 novembre 2018 Ore 16:30

 

Sede di Gioco Palestra Scuole Medie – Paulilatino (Or)

Tennis Tavolo Paulilatino “Gialla” A.S.D. Tennistavolo Norbello 1 5

PRIMI DUE PUNTI STAGIONALI

Franco Sanna, Augusto Sau e Mauro Mereu si scontrano con una squadra di giovani che migliora a vista d’occhio grazie anche al supporto tecnico di Ana Brzan. Arriva comunque un successo che mette un po’ di allegria al terzetto che d’ora in poi dovrà vedersela con compagini molto più agguerrite.

Sanna, Mereu, Sau

Print Friendly, PDF & Email