— Sconfitta sotto il Nuraghe per il Quartu 2000. —

Sta albeggiando e l’allegra combriccola degli allievi del Quartu 2000 si ritrova a Sa Cora pronti ad affrontare l’insidiosa trasferta nel paese del Nuraghe. Il sole fa capolino tra le colline Quartesi e si parte per un altra avventura sportiva. 
Tante sono le assenze tra i Quartesi e alcuni tra i convocati non al massimo della condizione. Ledda(non al top) lascia i pali (.. e la traversa) a Follesa, pesanti le assenze di Tomasi e Pitzalis  e l’esordio di due “2003” Ibba Cristian e Allegrini Lorenzo. 
Nel sintetico di Barumini le due formazioni partono con il  motore al  minimo e si affrontano a ritmi bassi. E’ di Salim , al 17′, il goal che apre le danze. salta di slancio tre difensori e dal limite beffa Follesa. Pronta la risposta dei ragazzi di mister Accardo che al 19′ con un tiro da fuori area di Manias, non trattenuto dal portiere,  rimettono in equilibrio la partita. Manco il tempo di metabolizzare il goal che subito la Libertas  passa nuovamente in vantaggio  con Mattia Melis.
I padroni di casa insistono, il Quartu 2000 accusa il colpo e soltanto le parate di Follesa e i salvataggio di Mazzuzzi evitano il tracollo del 3-1. Ma al 31′ Lo stesso Mattia Melis, con una punizione dal limite, trova l’incrocio dei pali dove un incolpevole Follesa non può arrivarci. Con un secco 3-1 per i padroni di casa si chiude il primo tempo. Subito quattro cambi all’inizio del secondo tempo per mister Accardo, escono : Ibba C., Picci, Boi e Follesa, entrano: Ledda, Corona, Ibba D. e Fenza. I cambi sembrano dare nuova vitalità ai Quartesi che alzano il ritmo nella speranza di raddrizzare la gara. Ci provano Aliva e Falqui ad impensierire il portiere di casa, poi è la volta di Fenza che calcia debolmente. Ma quando sembra possibile riacciuffare il risultato arriva la doccia fredda, al 68′ Magnini parte in contropiede, serve Salim che con un diagonale mette a segno il quarto goal dei padroni di casa. Partita oramai compromessa che non offre null’altro se non al 78 il goal del solito Aliva di testa su calcio d’angolo di Falqui. Si chiude così una trasferta iniziata con il sole che iniziava a far capolino tra le colline Quartesi e finita all’ombra del Nuraghe della Marmilla. Amara l’analisi della partita fatta da mister Accardo :”Sapevamo di affrontare una squadra in piena forma, Noi ultimamente stiamo perdendo pedine importanti… anche l’alzataccia alle 6.30 per affrontare una  trasferta del genere ha influito negativamente sulla resa di tutta la squadra. Nulla da togliere agli avversari che ha strameritato la vittoria” . E con uno sguardo alla classifica conclude:”  la classifica ancora una volta ci aiuta anche perché l’Oristanese ha perso e Monastir pareggiato. Speriamo in settimana  di recuperare qualche giocatore e soprattutto di ricaricare le batterie”

Adriano Micheli per Medasa.it

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0