— Importante pareggio —

Il centro federale di Sa Rodia è la sede designata per l’ incontro di cartello della ventiquattresima giornata. Una partita che può valere una buona fetta di stagione per entrambi le compagini. Oggi è vietato sbagliare e vista l’ora di inizio (alle 9.00 del mattino) il Quartu 2000 pianifica la trasferta e già da Sabato sera si fa trovare ad Oristano. Sveglia mattutina sotto un cielo che non promette nulla di buono ma con la giusta concentrazione, pronti a disputare l’ennesima finale di questo avvincente campionato nel quale le due squadre sono protagoniste. Sono le 8 del mattino  e negli spogliatoi le due formazioni si preparano, i Mister danno le ultime disposizioni. L’aria è quella delle grandi sfide, i ragazzi si guardano negli occhi tra loro e si apprestano al riscaldamento sotto una pioggia insistente.  I primi undici a scendere in campo sono, Ledda, Mazzuzzi, Cossu, Sarritzu, Picci,  Ibba, Mainas, Falqui, Tomasi,  Fenza,  Alivia. Partono forte i padroni di casa dell’Oristanese e mettono in seria difficoltà, con due palle goal, i ragazzi di mister Accardo. Ledda e la difesa non si scompongono e sventano il pericolo. Passano dieci minuti e il Quartu 2000 inizia a prendere le distanze giuste e sopratutto confidenza con un terreno di gioco insidioso. Al 18° Ibba per questione di centimetri non arriva su una palla che non aspettava altro di essere deviata in porta. Grande occasione al 29° per Tomasi che non riesce a controllare un rimbalzo birichino davanti al portiere avversario. Pronta risposta dell’Oristanese al 32°, dal limite esaltano le qualità di Ledda che devia in angolo. Non ci sono altri sussulti e si chiude a reti inviolate un bel primo tempo giocato a ritmi elevati con un calcio maschio, ben gestito dall’ ottimo arbitro. Si rientra e l’undici Quartese perde Manias, al suo posto Boi, pronto a dare il massimo in questo secondo tempo. Si continua ad assistere a una gara senza esclusione di colpi, le due squadre cercano il bandolo della matassa ma le difese e i due portieri (forse i due migliori del torneo) non permettono agli attaccanti avversari di esultare. L’Oristanese preme sempre più, anche perchè il risultato del pareggio potrebbe tagliarla fuori dalla ricorsa finale alla vittoria del campionato. Viceversa un pareggio non dispiace a Mister Accardo e si denota al 58° con la sostituzione di Fenza (stanchissimo dopo aver corso e pressato per tutto il terreno di gioco) con Serra, altro guerriero che lascia il campo è Ibba per un fresco Corona e il Quartu 2000 si copre e si schiera con una sola punta. Un coperto Quartu 2000 non permette più agli Oristanesi di rendersi pericoloso più di tanto.  Al 72° Aliva viene chiamato fuori, al suo posto entra un altro difensore Onnis. Tutto sembra filare liscio nonostante l’Oristenese provi e riprovi a segnare quel goal che significherebbe la vittoria. Ultimo brivido al terzo minuto di recupero con il volo di Ledda che devia sulla traversa la palla. La stessa ricade al centro dell’area sui piedi del solitario attaccante Oristanese pronto a calciare si, ma la palla si impenna altissima. Passato il brivido arriva il triplice fischio finale, la partita si conclude a reti inviolate. Un punto prezioso per i ragazzi di mister Accardo a due giornate dal termine del campionato, punti che tengono inalterate le possibilità di vittoria finale. In sala stampa il mister Dei Quartesi dichiara:”Una trasferta insidiosissima, sapevo bene di incontrare una squadra ben organizzata e agguerrita(non a caso sono stati per lungo tempo in testa alla classifica). Noi siamo scesi in campo per mantenere il primato in classica e ci abbiamo provato. Nel finale di gare ho preferito portare a casa un pareggio  e non correre rischi, mancano due gare e con una classifica così corta (Kosmoto Monastir 49, Quartu 2000 48, Tharros 47, Villacidrese 46, Oristanese 45  ndr.) chi sbaglia rischia di trovarsi quarto/quinto.” prosegue: “I ragazzi sono stati fantastici, siamo partiti Sabato per evitare il viaggio la domenica mattina presto. Tutti hanno dato il massimo, il campionato riparte l’Otto Aprile dunque ho deciso di dare un  paio di giorni di vacanza, gli allenamenti riprenderanno Venerdì “.

Micheli Adriano per Medasa.it

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0