— Sofferta vittoria ma primato in solitario in classifica —

Alla ricerca di punti salvezza il Francesco Bellu si presenta a Sa Cora contro un Quartu 2000 lanciatissimo in classifica e altrettanto voglioso di fare punti per confermare il primato meritatamente conquistato la settimana scorsa. Partita quindi insidiosissima per i Quartesi che a questo punto della stagione non possono più sbagliare un colpo.
Gli undici che scendono in campo sono: Ledda, Onnis, Sarritzu, Cossu, Picci, Corona, Ibba d., Boi, Falqui, Tomasi, Fenza. Mister Accardo lascia fuori dai giochi Aliva, Manias e Pitzalis  che si accomodano sulla panchina pronti a dare il loro contributo. Parte alla grande il Quartu 2000 con Boi dalla distanza ma debolmente. Gli avversari non stanno certo a pettinare le bambole e per ben due volte fanno venire i brividi a Ledda con altrettanti tiri piazzati. A rasserenare gli animi ci pensa Falqui al 22′ con una punizione calciata magistralmente e dove il portiere nulla può. Reazione del F. Bellu che al 37′, su gli sviluppi di un calcio di punizione, riescono a pareggiare grazie alla complicità della difesa intenta più che altro a pettinnar le bambole che a controllare gli attaccanti avversari. Si chiude il primo tempo e ci si avvia verso gli spogliatoi consapevoli che nel secondo tempo bisognerà tirerà fuori carattere e “cattiveria Agonistica” per poter aver ragione di un ottimo F.Bellu. Si riprende ma la situazione non cambia allora mister Accardo cambia le carte in tavola e al 52′ arrivano i tre cambi (Aliva, Manias, Pitzalis) e il conseguente cambio di modulo con due punte.  Aliva subito pericoloso, salta tre avversari , tocco per Tomasi, lancio per Fenza ma non inquadra la porta. A portare in vantaggio i Quartesi al 60′ è proprio Aliva con una punizione che va a gonfiare la rete  dove palo e traversa si intersecano. A questo punto sale in cattedra la squadra di mister Accardo e al 64′ Pitzalis mette in mezzo, sponda di Aliva e tiro da fuori di Manias. Al 72′ arriva il terzo goal con il bomber Aliva che insacca alla grande un angolo calciato da Falqui. La solita mega parata di Ledda al 74′ su calcio piazzato nega agli ospiti la possibilità di riaprire a pochi minuti dal termine la partita. A tre minuti dalla fine il F.Bellu mette in apprensione i Quartesi accorciando le distanze. Ma è un fuoco di paglia e al fischio finale i Quartesi  possono esultare per il risultato ottenuto e la gioia aumenta quando arriva la notizia della sconfitta dell’ Oristanese che vuol dire primo posto in solitario.
“Sapevo benissimo di rischiare qualcosa lasciando fuori alcuni giocatori, ma sia Alivia che Pitzalis non hanno allenato nulla per problemi fisici e ho preferito lasciarli a riposo, chi è andato in campo al posto loro oggi a dato il massimo è tutti assieme combattiamo verso un unico obbiettivo portare una qualificazione alle finali. Oggi grazie alla sconfitta dell’Oristanese con il Monastir siamo rimasti prima da soli ma dietro nessuno molla e domenica andiamo ad Oristano contro l’Oristanese, un altra finale” le immancabili parole di un Mister Accardo sempre più orgoglioso di un  Gruppo di ragazzi che con  impegno e sacrificio ci stanno regalando emozioni  a non finire.

Adriano Micheli per Medasa.it

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0