Per chi ama stare a stretto contatto con l’universo salmastro non ci sono emergenze che tengano. Il Nuoto Club Cagliari sfida le barriere epidemiologiche e fa in modo che la rinomata manifestazione (che oltre a prevedere il mezzofondo di stretta competenza FIN Sardegna include pure la granfondo e fondo) vada al suo naturale compimento senza alcuna sbavatura.

Belle suggestioni (Foto Laura Sabiu)

Un tripudio quasi scontato per i nuotatori presenti che hanno come unico cruccio non poter vivere altri due momenti aggreganti per antonomasia: le premiazioni e il terzo tempo, banditi per ovvie ragioni di sicurezza.

Per il resto la Cagliari – Poetto 2020 viene risparmiata anche dal maltempo che nei giorni immediatamente precedenti aveva preso severamente di mira il capoluogo isolano. Le poche gocce si sono fuse con quella invitante porzione di Mediterraneo generando leggerissimi solletichi ai partecipanti che con grande senso civico hanno assecondato le perentorie istruzioni del team organizzatore. Dopo la tappa nella spiaggia di Cea (Tortolì), anche nella zona partenza allestita presso lo Stabilimento Marina Militare 2 si sono rivisti i braccialetti segna tempo, gentilmente prestati dalla Ogliastra Nuoto e che consentono di accelerare tantissimo i tempi di rilevazione. Ma i padroni di casa coordinati da Cesare Goffi (vedere intervista in basso) per cautela, si sono affidato anche al rilevamento con chilometraggio manuale, perché…non si sa mai.

Il mare cagliaritano è tutto per loro (Foto Laura Sabiu)

VINCONO CABULA, BARONTINI, ORRU’ E DENOTTI

Ma l’aspetto fondamentale in queste circostanze è avere un’idea precisa sul reale stato di forma del movimento. Di sicuro chi ha partecipato non è a corto di preparazione e ciò significa avere accesso alle strutture idonee agli allenamenti.

Prima della partenza (Foto Laura Sabiu)

Mancando il favorito Corrado Sorrentino (peraltro protagonista nelle altre due gare in cartellone con un primo ed un secondo posto assoluto, alle spalle del rarinantino Cesare Floris), Francesco Cabula dell’Acqua Sport Cagliari si è potuto sfogare nel migliore dei modi vincendo al fotofinish su Paolo Marzio Aresca dell’Esperia Cagliari. Staccato di circa dieci secondi, Giorgio Giacobbe guadagna il podio più piccolo. Tutti e tre appartengono alla Categoria Ragazzi.

Il vincitore non nasconde la felicità all’indomani anche del terzo posto ottenuto nel fondo: “E’ stata una gara emozionante e bellissima – risalta Cabula – assai combattuta grazie alla valenza fisica e atletica di Aresca e Giacobbe che sono stati al mio fianco per tutto il percorso”.

Francesco Cabula (Foto Laura Sabiu)

Acquasport in evidenza anche tra le agoniste con Iris Barontini in grado di staccare di oltre trenta secondi Isabella Nieddu e di cinquantacinque Virna Marongiu, entrambe della Promogest. “Onestamente sono uscita dall’acqua stremata – confessa Iris – e chi c’era può confermare che facevo fatica a camminare; ma nonostante ciò mi sono divertita nuotando e avvertendo le gare come una sfida personale. Sono anche soddisfatta del risultato”.

Al settimo cielo anche il tecnico dei due atleti acquasportini: “Iris e Francesco hanno ripreso dal primo settembre gli allenamenti in vasca – specifica Alessio Suergiu – affrontandoli da subito con il piglio giusto. Ciò ha dato loro una buona spinta che si somma alla passione sfegatata per le acque libere. Entrambi infatti si divertono in queste competizioni da anni. Per l’Acqua Sport il bilancio di questa gara è certamente molto positivo; sono soddisfatto per i ragazzi e speranzoso che possa essere di grande stimolo per la stagione in vasca”.

Iris Barontini (Foto Laura Sabiu)

E’ un nuotatore dell’Atlantide Elmas, peraltro abituato a tagliare per primo i traguardi, ad aggiudicarsi la competizione maschile riservata ai master. Michele Orrù lascia un discreto vuoto (87 secondi) prima che sopraggiunga il pur bravo Antonio Auriemma (Acqua Sport) che precede Maurizio Sogos dello Swim.

La gara è stata molto bella – commenta Michele – grazie alle ottime condizioni meteo, soprattutto per l’assenza totale di onde che l’ha resa differente rispetto a quelle degli anni scorsi. Ho accelerato da subito aumentando gradualmente il vantaggio su Antonio Auriemma, molto bravo a mantenere il passo gara abbastanza alto. Dall’inizio e durante tutto il percorso l’organizzazione ha reso eccezionalmente più visibile la rotta grazie a molte boe direzionali e a molte canoe e barche che aiutavano gli atleti. Personalmente sono contento di aver migliorato il tempo rispetto all’edizione 2019 con la consapevolezza di poter fare ancora di più sempre che ci si possa allenare. Formulo l’augurio di poter vedere in futuro un numero maggiore di atleti, soprattutto giovani, che si possano avvicinare alle acque libere”.

Michele Orrù (Foto Laura Sabiu)

L’esperta e blasonata nuotatrice esperina Alba Denotti, ottenendo l’ottavo posto assoluto, è la prima tra le donne. Alle sue spalle Beatrice Maggipinto (Rari Nantes) che precede di sei secondi Isabella Palmas dell’Atlantide.

“Avendo preso parte all’intero trittico – dichiara la leader dei master femminili – non pensavo di andare così bene in ogni singola gara disputata anche perché la decisione è stata presa all’ultimo momento perché ero in preda ai dubbi. Finché non sono arrivata alla saggia decisione che le cose vanno affrontate una per volta. Mi sono piaciuta parecchio nel mezzofondo perché nonostante i quasi quindici chilometri sopportati il giorno prima mi sono sentita ancora atleticamente fresca. La stessa sensazione l’ho provata domenica con il fondo. E poi mi sono anche divertita perché la Cagliari – Poetto rimane una bella manifestazione”.

Alba Denotti (Foto Laura Sabiu)

CESARE GOFFI: “SENZA STRUTTURE ACCESSIBILI NON POSSIAMO RIPARTIRE”

“L’affluenza è stata più che soddisfacente se si raffronta al periodo particolare che stiamo vivendo”. Il patron di Nuoto Club Cagliari e Gruppo In Forma Cesare Goffi dimostra di avere una pellaccia dura, pronta ad affrontare anche le avversità anomale. “E’ ovvio che rispetto alle edizioni delle scorse stagioni – continua – le presenze si siano dimezzate mentre i costi sono rimasti invariati; questo la dice tutta su quanto il settore stia soffrendo gli effetti della pandemia. Il fatto che le nostre piscine di riferimento non siano state ancora aperte sta penalizzando tantissimo le attività a noi connesse. Faccio il possibile per tenere viva la passione tra i nostri tesserati e l’essere riuscito a portare a termine anche questo impegno è stato significativo, ho dato continuità alle nostre programmazioni, segno che il Covid non ci ha piegato”.

Cesare Goffi (Foto Laura Sabiu)

Ora i suoi tesserati lo tempestano di domande su cosa accadrà nelle prossime settimane: “Risposte concrete da dare agli atleti sull’attività indoor non ne ho. E questo lo reputo un fatto gravissimo perché stiamo assistendo al solito rimpiattino tra assessori ma le comunicazioni ufficiali sulla ripartenza ancora latitano. A nulla stanno servendo gli sforzi intrapresi anche dal presidente regionale FIN Danilo Russu che non riesce a fare breccia sulle stanze dei palazzi di potere”. Ma lui va avanti imperterrito: “Dopo questa tribolata stagione c’è da rimboccarsi le maniche e lavorare per l’inverno, aspettando che succeda qualcosa. Ne approfitto per fare un accorato appello nella speranza che qualche dirigente politico si metta la mano sulla coscienza e ci venga incontro con provvedimenti certi e duraturi”.

Braccia e schiuma (Foto Laura Sabiu)

MANCA UNA SOLA GARA: IL BAIA DELLE NINFE AD ALGHERO CON OSPITE SPECIALE GREGORIO PALTRINIERI

Con il Baia delle Ninfe, 1° Meeting di mezzofondo previsto sabato 19 settembre 2020 presso la spiaggia Mugoni di Alghero, si chiude la stagione delle Acque Libere FIN Sardegna.

Il calendario in realtà aveva previsto per il 20 settembre 2020 anche la gara Masua Pan di Zucchero organizzata da MasuaOpenWater e SSD Antares: con un comunicato diffuso un paio di giorni fa hanno fatto sapere che non verrà disputata.

Pertanto ai cultori non rimane che riversarsi sul lido catalano dove per la settima edizione del Freedom in Water (allestito dall’omonima società) esiste un cartellone niente male. Ha dato la sua adesione il campionissimo iridato e olimpico Gregorio Paltrinieri. La partenza è fissata per le ore 10:00

RISULTATI MEZZO FONDO CAGLIARI – POETTO 2020

AGONISTI

Assoluto Maschile

1. Francesco Cabula (Acqua Sport Cagliari) 2. Paolo Marzio Aresca (Esperia Cagliari) 3. Giorgio Giacobbe (SXT Nuoro)

Francesco Cabula (Foto Laura Sabiu)
Paolo Marzio Aresca (Foto Laura Sabiu)

Assoluto Femminile

1. Iris Barontini (Acqua Sport) 2. Isabella Nieddu (Promogest Cagliari) 3. Virna Marongiu (Promogest Cagliari).

Iris Barontini (Foto Laura Sabiu)

Esordienti A Maschile

1. Alessandro Licciardo’ (Acqua Sport) 2. Lorenzo Cabula (Acqua Sport) 3. Matteo Sanna (Antares Iglesias)

Esordienti A Femminile

1 Matilde Mascia (Antares)

Matilde Mascia (Foto Laura Sabiu)

Ragazzi Maschile

1.Francesco Cabula (Acqua Sport Cagliari) 2. Paolo Marzio Aresca (Esperia Cagliari) 3. Giorgio Giacobbe (SXT Nuoro)

Paolo Marzio Aresca (Foto Laura Sabiu)

Ragazzi Femminile

1. Iris Barontini (Acqua Sport) 2. Virna Marongiu (Promogest Cagliari) 3. Giulia Saba (Acqua Sport)

Virna Marongiu (Foto Laura Sabiu)

Juniores Femminile

1. Isabella Nieddu (Promogest Cagliari) 2. Sara Sanfilippo (SXT) 3. Laura Fernanda Piredda (All Together Oristano)

Isabella Nieddu (Foto Laura Sabiu)

Cadetti Maschile

1.Gabriele Catta (Esperia) 2. Nicolo’ Martin Joswig (Esperia)

Gabriele Catta (Foto Laura Sabiu)

Seniores Maschile

1. Massimiliano Orrù (Esperia)

Seniores Femminile

1. Elena De Candia (Rari Nantes Cagliari)

Elena De Candia (Foto Laura Sabiu)

MASTER

Assoluto Maschile

1. Michele Orrù (Atlantide Elmas) 2. Antonio Auriemma (Acqua Sport Cagliari) 3. Maurizio Sogos (Swim Sassari)

Michele Orrù (Foto Laura Sabiu)

Assoluto Femminile

1. Alba Denotti (Esperia Cagliari) 2. Beatrice Maggipinto (Rari Nantes Cagliari) 3. Isabella Palmas (Atlantide Elmas)

Beatrice Maggipinto e Isabella Palmas (Foto Laura Sabiu)

Master 25 Femminile

1.Michela Nuscis (Nuoto Club Cagliari)

Michela Nuscis (Foto Laura Sabiu)

Master 30 Maschile

1. Antonio Auriemma (Acqua Sport) 2. Davide Sanna (Luna Cagliari) 3. Andrea Camedda (Atlantide Elmas)

Antonio Auriemma (Foto Laura Sabiu)

Master 30 Femminile

1. Francesca Decannas (Acqua Sport)

Francesca Decannas (Foto Laura Sabiu)

Master 35 Maschile

1. Riccardo Tigli (Riviera Nuoto Dolo) 2. Tommaso Manunza (Acqua Sport) 3. Thomas Giani (Cilo Milano)

Master 35 Femminile

1. Valeria Loddo (Acqua Sport)

Valeria Loddo (Foto Laura Sabiu)

Master 40 Maschile

1. Michele Orrù (Atlantide) 2. Nicola Maggipinto (Esperia Cagliari) 3. Gianluca Addis (Olbia Nuoto)

Nicola Maggipinto (Foto Laura Sabiu)

Master 40 Femminile

1. Beatrice Maggipinto (Rari Nantes) 2. Isabella Palmas (Atlantide) 3. Sara Novembre (Swim Sassari)

Beatrice Maggipinto (Foto Laura Sabiu)

Master 45 Maschile

1. Luca Morreale (Swim) 2. Alessandro Cadeddu (Nuoto Club Cagliari) 3. Francesco Canalis (Swim)

Luca Morreale (Foto Laura Sabiu)

Master 45 Femminile

1. Giorgia Sanna (Rari Nantes) 2. Daniela Sarais (Rari Nantes) 3. Monica Putzolu (Circolo Canottieri Aniene)

Giorgia Sanna (Foto Laura Sabiu)

Master 50 Maschile

1. Maurizio Sogos (Swim) 2. Girolamo D’Arpa (Waterpolo Palermo) 3. Paolo Argiolas (Atlantide)

Maurizio Sogos (Foto Laura Sabiu)

Master 50 Femminile

1. Alba Denotti (Esperia) 2. Stefania Porcu (Swim) 3. Maria Alessandra Picchiri (Rari Nantes)

Master 55 Maschile

1. Alberto Padoan (Swim) 2. Giorgio Incani (Acqua Sport) 3. Giovanni Magliulo (Acquarium Vallescrivia)

Si parte (Foto Laura Sabiu)

Master 55 Femminile

1. Maddalena Migliaccio (Nuoto Club Cagliari) 2. Gesuina Pranteddu (Rari Nantes) 3. Ann Karin Marina Lowers (Swim)

Maddalena Migliaccio (Foto Laura Sabiu)

Master 60 Maschile

1. Enrico Fodde (Nuoto Club) 2. Vincenzo Operti (Oppidum Cagliari) 3. Vittorio Orazio Antonio Carboni (Rari Nantes)

Master 65 Maschile

1. Carlo De Giorgi (Nuoto Club) 2. Giancarlo Auguadri (Nuoto Club) 2. Francesco Garau (Promogest)

Carlo De Giorgi (Foto Laura Sabiu)

Master 65 Femminile

1. Angela Maria Costa (Nuoto Club)

Angela Maria Costa (Foto Laura Sabiu)

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0