VETERANI SARDI IN EVIDENZA A ISTANBUL

Gli over 40 isolani si affidano alla guida del capostipite Efisio Pisano nelle loro evasioni internazionali e ne prendono anche il buon esempio per ciò che concernono le ascese verso i podi. Il medico in pensione cagliaritano – bosano, tesserato con il G.S.T.T. Alghero ASD incrementa ancora il suo bottino di metalli oltre confine andando a guadagnare l’argento all’International Fenerbahce Veterans Tournament di recente disputatosi a Istanbul (Turchia) qualche giorno fa. E’ sua infatti la medaglia d’ argento negli over 80, preceduto soltanto dal tedesco Klaus Krugen e seguito dal bulgaro Abadiev assieme al turco Ceylan.

Efisio Pisano d’argento in Turchia
Mario Littarru sul podio

In Asia Minore era presente una piccola delegazione del TT Oristano composta da Mario Littarru, la consorte Egle Fanni, e il norbellese Salvatore Coghe. E anche loro non deludono le aspettative: Littarru termina al terzo posto negli over 75, dopo che nel girone aveva battuto il romeno che poi si è classificato al primo posto. La solare Egle conclude al terzo posto negli over 65 femminili. Nel doppio misto i coniugi Littarru – Fanni hanno passato un turno in una competizione aperta a tutte le classi veterani e che ha visto la partecipazione anche di forti atleti molto più giovani di loro. Ammirevole il rendimento di Coghe che su 84 partecipanti si piazza al quinto posto negli over 50.

Alla competizione ha preso parte anche il presidente del TT Monserrato Sandro Picciau.

Il commento di Efisio Pisano: “Ad Istanbul il torneo internazionale si è svolto nella splendida cornice del Fenerbache Caferaga Sport saloon con circa 200 partecipanti. L’ambiente in città era sereno, non segni di guerra e di attentati, anche se i turchi preferivano, forse per paura, non parlare del conflitto con i curdi. Nella mia categoria ho ceduto 3-1 al tedesco Klaus Krugen, con cui peraltro avevo già perso all’estero e a Bosa. E’ un giocatore con ottimi colpi spiazzanti sia di dritto, sia di rovescio. In semifinale ho vinto facilmente 3-0 con il bulgaro Abadiev. Comunque ho vinto altre due medaglie che si aggiungono alle altre circa 50 vinte in tornei internazionali .La prima è stata nel 1960, primo posto nei terza categoria al torneo internazionale di Ginevra. Ottima l’accoglienza dei turchi, peraltro lì ho ormai tanti amici. Come dice il buon Picciau i turchi sono brava gente, però non capiscono l’italiano ed il sardo”.

Egle Fanni terza a Istanbul
Mario Littarru e Salvatore Coghe

TORNEI NAZIONALI: IL TENNISTAVOLO NORBELLO E’ MOLTO ROSA GRAZIE AL SUCCESSO DI CHIARA COLANTONI

Avere nelle proprie fila una giocatrice di rango permette di togliersi delle soddisfazioni anche nei tornei individuali. Chiara Colantoni porta in alto il nome del suo nuovo club, il Tennistavolo Norbello, andando ad imporsi nel torneo assoluto inserito nella Giornata Rosa di Coccaglio.

Chiara Colantoni prima alla Giornata Rosa a Coccaglio

La forte pongista laziale racconta brevemente questo successo inaspettato. “Ho partecipato ad una competizione molto interessante per l’alto numero di adesioni che ha reso il livello molto buono. Ero reduce da una manifestazione internazionale in Polonia dove non avevo giocato al massimo e un epilogo del genere mai l’avrei immaginato. Mi premeva però riscattarmi esprimendo magari un gioco migliore ma non necessariamente legato al risultato. Il girone è andato più che bene, poi nel tabellone ho superato inizialmente Ileana Irrera con la quale mi sono trovata sotto di un set e 10-7. La sensazioni di quei momenti le paragono al sentirsi sotto un treno, poi però sono riuscita a recuperare e vincere. Quella partita mi ha dato la carica. In semifinale ho incrociato Jamila Laurenti con la quale condivido frequentissimi allenamenti a Terni e quindi ci conosciamo alla perfezione. Riesco a prevalere anche su di lei. Finale ancor più difficile perché Veronica Mosconi si trova molto bene con il mio gioco, però sono stata brava a non buttarmi giù di morale e pur avendo perso il primo parziale ai vantaggi ho perseverato nelle mie tattiche e alla fine è andata bene. Sono contenta di questa vittoria perché mi dà fiducia anche in vista della gara importantissima di sabato in A1 femminile contro il Cortemaggiore  In panchina la mia compagna di scuderia e soprattutto amica Giulia Cavalli mi ha seguito quando poteva, e anche il suo prezioso apporto ha influito nel conseguire questo gratificante risultato. Anche lei prima di essere eliminata da Jamila nei quarti di finale ha disputato delle belle partite. Insomma siamo pronte per il big match di via Azuni”.

Giulia Cavalli e Chiara Colantoni del Tennistavolo Norbello

Al ritrovo lombardo tutto al femminile non potevano mancare le atlete del Muravera TT seguite dal tecnico Francesca Saiu. Nei quarta categoria Francesca Seu si prende la rivincita con la campionessa d’Italia giovanissimi Aurora Cicuttini battendola nel girone. Purtroppo verrà eliminata subito nel tabellone ad eliminazione diretta.

Stessa identica sorte subiscono Michela Mura, Sara Congiu e Aurora Piras nei terza categoria. La loro compagna Alice Mattana non passa il girone, come anche Rossan Ferciug dei Quattro Mori Cagliari che però giunge alla finale del torneo di consolazione, perdendola.

Mattana, Mura, Congiu e Piras hanno partecipato alla Giornata Rosa di Coccaglio (Foto Luciano Saiu)

I maschi più forti si sono ritrovati a Terni per l’assoluto. Il giocatore del Tennistavolo Norbello Lorenzo Ragni è stato estromesso nella seconda fase dal moldavo Sorbalo dopo una strenua lotta protrattasi sino al quinto set. Presente anche il marcozziano Marco Poma che dopo aver superato il girone come secondo, è avanzato di un turno per poi arrendersi all’ex compagno di scuderia Alessandro Baciocchi che poi è arrivato in finale, sconfitto da un’altra vecchia conoscenza del team di via Crespellani, Johnny Oyebode, ora in forza al Circolo Prato 2010.

Estromissione al primo turno del tabellone anche per Francesco Ara del Santa Tecla Nulvi che ha partecipato al Quarta categoria di Este (PD).

RECUPERO SERIE D1/B: MURAVERESE CORSARA A CAPOTERRA

Sul recupero della seconda giornata del girone B della D1 interviene il presidente della Muraverese Gian Luca Mattana. “E’ stato come tornare indietro di trentacinque anni perché la mia carriera pongistica, nel 1982/83, è cominciata proprio con le sfide contro la gloriosa Joseph Capoterra composta da Antonio Cingolani, Antonello Migliaccio, Celestino Pusceddu e Giuseppe Lepori. Ho condiviso la trasferta con Mario Bordigoni e Marco Cocco. Loro ci hanno accolto con Antonio Cingolani, Antonello Migliaccio e Marco Carboni. Cominciano Bordigoni e Migliaccio con il padrone di casa che ci lascia di stucco per la sua ottima preparazione. Infatti prende il largo nel primo parziale portandosi sul 6-0 ed esibendo schiacciate, top e controtop. Ma il mio compagno di squadra non si è lasciato intimorire, incamerando undici punti consecutivi. Alla fine non ha problemi nell’aggiudicarsi la gara per 3-0. Marco Cocco parte un po’ contratto nella gara contro Cingolani, poi anche lui si riassesta e vince per 3-0. Con Carboni non ci avevo mai giocato e da subito mi ha dato l’impressione di essere un avversario piuttosto coriaceo per questi livelli. Ma riesco a controllarlo e a superarlo 3-0. Nella seconda turnazione Marco Cocco sfida Antonello Migliaccio: i primi due set sono equilibrati poi il muraverese, dopo aver concesso il primo parziale al locale, ne viene a capo dominando terzo e quarto set e dandoci anche la definitiva vittoria. Restano due gare da onorare: Carboni disputa una buona partita ma Bordigoni la fa sua comunque. La reunion si chiude con me e Cingolani che non ci incontravamo da oltre sette lustri. Vinco 3-0, ma subito dopo lascio la racchetta e lo abbraccio perché comunque mi ha fatto piacere ritrovare lui e Antonello, come se il tempo non fosse mai passato. Il risultato per noi è importante in un campionato abbastanza equilibrato e dove sarà difficile ottenere la salvezza. Sabato ci attende il San Orione Rosmarino B che ha dato del filo da torcere al Muravera TT e doseremo le nostre forze”.

da sx Cocco, Mattana e Bordigoni

PROSSIMI APPUNTAMENTI NEL WEEK END PONGISTICO

Sfide casalinghe per le due compagini impegnate nel massimo campionato femminile. Nella palestra comunale di via Azuni a Norbello, sabato (h. 18:30) si confrontano Tennistavolo Norbello e Cortemaggiore, seconda in classifica. La leader del campionato Castel Goffredo, invece, sarà ospite l’indomani al Palatennistavolo di via Crespellani perché alle 10:00 affronterà le atlete del Quattro Mori Cagliari.

Non si muovono dalla Sardegna neppure le tre protagoniste della A2 maschile. Marcozzi Cagliari Blu e Marcozzi Cagliari Rossa, impegnate rispettivamente nei gironi A e B, giocheranno in contemporanea (via Crespellani, sabato h. 19:00) contro Milano Sport Tennistavolo e Alfieri di Romagna 1. Sempre nel girone B, la capolista a punteggio pieno Tennistavolo Norbello riceve la ASD TT Ennio Cristofaro “A”, ancora imbattuta (sabato, via Azuni, h. 18:30)

In B1 maschile il Tennistavolo Sassari sarà ospite (sabato) dell’Apuania Carrara, mentre in B2 la terza giornata di andata prevede gare oltre Tirreno per Santa Tecla Nulvi (sabato a Napoli col S. Espedito) e Muravera TT (domenica  con l’EOS Roma Titan).

Serie C1: nella palestra comunale di viale Rinascita la Muraverese accoglie il Castello Comitec (sabato h. 16:45). L’indomani disputa tra isolane con il Guspini che nel Palazzetto dello Sport n. 2 (h.10:00) fa gli onori di casa a Il Cancello Alghero.

Protagonisti sardi dei campionati nazionali e regionali (Foto Tomaso Fenu)

Sul fronte dei campionati regionali, giunti anche loro alla terza giornata, si registrano gli esordi per i gironi A,B e C della D2 che essendo composti da meno squadre rispetto al D e all’E, si sono concesse un periodo preparatorio maggiore.

In C2 spica il match che vede opposte due delle immediate inseguitrici della capolista Tennistavolo Sassari: La Saetta Verde ospiterà il Guilcier Ghilarza nell’impianto di via Nenni a Quartu S. Elena (sabato h. 17:30). Nello stesso luogo, ma novanta minuti prima, proprio il Tennistavolo Sassari se la vedrà con La Saetta Rossa.

Scendendo di categoria, il girone A della D1 offre la sfida tra Tennistavolo Sassari e San Orione Rosmarino, rispettivamente prima e seconda (sabato, palestra corso Cossiga, h. 18:00). L’altra capolista Sporting Lanusei Blu giocherà in casa della Torrellas Capoterra Blu (domenica h.10, palestra via Lamarmora).

Nel girone B la attuale battistrada Azzurra Cagliari sarà di scena in casa dello Sporting Lanusei B (Lixius, sabato ore 16:00).

Domenica a Norbello si disputa il primo concentramento di serie C femminile con la partecipazione di sette compagini. Si giocheranno le prime due giornate (h. 10 – 12)

Print Friendly, PDF & Email