Se parliamo di Sardegna è doveroso citare la lingua, le tradizioni, i culti.
Un isola fantastica non solo per il mare o i tanti paesaggi mozzafiato che la contraddistinguono ma per la storia che i libri e i manoscritti ci hanno lasciato in dote.
Sono tanti i gruppi Folk e i cori polifonici che ce la fanno rivivere con balli e canti che raccontano quel pezzo di Sardegna che ora non c’è più.
Una vera passione che accomuna tutti, grandi e piccoli, insieme per un unico obbiettivo quello di promuovere la musica Sarda.
Nel Nuorese sono tanti i gruppi di canto che si incontrano due o tre volte alla settimana per valorizzare e provare l’ esibizione da mostrare al pubblico, in modo perfetto, nelle piazze o nelle rassegne che si svolgono in tutta Italia alla presenza di immigrati che si emozionano nell’ ascoltare quei brani che li riportano indietro nel tempo e che li fanno sentire più Sardi nella terra dove abitano, anche solo per qualche ora.
Si può affermare che puoi togliere un Sardo dalla Sardegna ma non la Sardegna dal cuore di un Sardo. Una realtà che opera dal 2009 con più di 23 iscritti è il Coro Polifonico di Fonni, diretto dal Maestro Sandro Pisanu coadiuvato dal vulcanico Presidente Salvatore Cadau, a cui abbiamo fatto alcune domande:

CORO POLIFONICO VOHES DE ONNE.

coro fonni 2Grazie per aver accettato il nostro invito e  grazie per la disponibilità nonostante i tuoi tanti impegni  di lavoro.

D.  Quando è iniziata la tua passione per la musica Sarda?
R. Non saprei dire quando è nata la mia passione per il canto , forse l’ ho sempre avuta , perché si cantava con gli amici alle feste prima che decidessimo di formare il Coro.

D.Pensi che la musica Corale Sarda sia da valorizzare e da far apprezzare ad un pubblico più ampio?
R. Ogni anno che passa il numero dei cori e degli iscritti ai suddetti è in continuo aumento perché piano piano sta entrando nella tradizione Sarda ed il pubblico e sempre più ampio.

Avete aiuti da parte delle Istituzioni quando organizzate gli eventi?
R. Gli aiuti sono sempre pochi , ci aiutiamo tra cori con scambi di serate e così cerchiamo di andare avanti , qualche volta riceviamo un rimborso spese.

D.  Partecipate a rassegne con cori che arrivano da tutto il mondo. Cosa vi accomuna?
R. Noi siamo un coro giovane e ancora non abbiamo avuto il piacere di esibirci all’ estero , siamo stati una volta in Emilia Romagna e una volta in Toscana ma quest anno contiamo di andare in una località Europea per una rassegna corale internazionale, non vediamo l’ora di confrontarci con altre realtà, c’è sempre da imparare.

coro fonni 3

D. Avete già fatto delle incisioni, se si, quali?
R. Al momento non abbiamo incisioni nostre ma abbiamo partecipato a un progetto dell’ Associazione Culturale “Proposta” di Fonni intitolata Coccios , (Gosos).

D. Quante prove fatte durante la settimana?
R.  Facciamo due prove la settimana e siamo in perenne ricerca di nuovi coristi , ultimamente abbiamo l’ onore di avere un nuovo corista di Mamoiada, questo per far capire che la porta è aperta a tutti , chi volesse venire alle prove può farlo il martedì e il giovedì alle 18,30 ,presso l’ex scuola Logotza.

D. Quale è il vostro prossimo appuntamento?
R.  Il nostro prossimo appuntamento è il 29 maggio a Fonni per un concerto in memoria dei caduti nella grande guerra mondiale visto che quest’anno ricorre il centenario 1915- 2015 , saranno nostri ospiti il coro Ana di Udine e il coro Gallisay di Nuoro , l’ evento proseguirà il giorno seguente a Nuoro.

D. Chi è il vostro maestro? Descrivicelo in due parole?
R.  Sandro Pisanu  di Nuoro è il nostro maestro e direttore, persona molto seria e professionale che ci dirige da quasi sei anni. Non abbiamo un vero cavallo di battaglia visto che il nostro repertorio è molto vario e spazia dal canto popolare a quello religioso , alpino ecc ecc. Attualmente siamo una ventina ma in certe occasioni arriviamo anche a 25/26 visto che abbiamo la fortuna di avere un gruppetto di studenti che ogni tanto rientrano in paese.

coro fonni 1 L’ impegno, la serietà, la costanza ripagano sempre e questo lo sanno tutti i componenti del coro che da anni si incontrano a Fonni per cantare la tanto amata Sardegna.

Un grosso augurio di una buona prosecuzione ve lo diamo anche noi di Medasa.it, impegnati come voi a far conoscere questa fantastica terra.

 

 

Marco Micheli per Medasa.it. 

 

Print Friendly, PDF & Email