Sesta vittoria di fila e primato consolidato in classifica per la Sigma, nonostante un Bel San Francesco .

Ci si aspettava una partita scoppiettante e invece ci si ritrova di fronte una gara alla camomilla. La spunta la Sigma per 1-0. Decide Fenu al 35’ del primo tempo su una pennellata di Limbardi: il bomber cagliaritano controlla e trafigge con un diagonale il portiere ospite. Gli ospiti attenti e organizzati cercano di limitare le sortite offensive dei cagliaritani che si rendono pericolosi con alcuni corner e tiri da fuori area ma senza nulla di fatto. Nel secondo tempo i cagliaritani cercano di legittimare la vittoria con Fenu che supera in velocità la difesa e colpisce il palo, la palla torna in campo e Podda a porta vuota non riesce a concludere. Ci prova poi anche Marras da fuori area ma il portiere ospite vola e devia in angolo. Sul finale è Retibi  calcia un bolide dal limite che sfiora la traversa. Dopo alcuni calci d’angolo dei padroni di casa senza esito la partita si spegne senza alcuna emozione.
“Oggi eravamo meno brillanti rispetto alle ultime prestazioni, merito anche dell’avversario. Non sono contento nella gestione dell’ultimo quarto d’ora dove la squadra ha smesso di giocare e tirato i remi in barca”,le parole di un non certo felice Mister Moi a fine gara.

 

 

Partita dove abbiamo regalato il primo tempo, ci siamo solo difesi e non siamo riusciti a ripartire, anche per via del divario fisico tra le due squadre nettamente a favore dei nostri avversari. Sul finire del tempo abbiamo preso un gol su una nostra disattenzione difensiva. Nella ripresa abbiamo provato a giocare, mantenendo il possesso e provando a costruire il nostro gioco, ma nonostante un buon palleggio non ci siamo mai resi realmente pericolosi, e non siamo riusciti a trovare il pari che sarebbe stato probabilmente il risultato più giusto.
Il Secco commento di mister Marongiu sulla gara.

 

 

Adriano Micheli per Medasa.it

Print Friendly, PDF & Email