DSC_4138DOMENICA 15 Marzo:Capo San Marco, Ipogeo di San Salvatore e sito di Mont’e Prama Cabras.
Questa domenica andremo a visitare dei posti unici.


 

 


Inizieremo la nostra giornata con una visita guidata all’ipogeo di San Salvatore a Cabras.DSC_2327
Questo luogo ha qualcosa di magico: pozzo sacro in periodo nuragico e luogo di culto in epoca romana. I romani hanno rispettato il pozzo nuragico e costruito un nuovo pozzo per il culto dell’acqua, origine della vita, venerando Marte e Venere, la coppia feconda. Col cristianesimo questo sito resta un luogo di culto, perchè l’acqua è rinascita ( e salvezza) anche per i cristiani. A San Salvatore sono arrivati, poi, anche gli arabi e, anche loro, hanno rispettato la sacralità del luogo e hanno lasciato alcune tracce della loro presenza, testimoniata da iscrizioni dedicate ad Allah.
Questo sito ha molta importanza ancora oggi perchè è il fulcro della corsa degli scalzi.
*curiosità: negli anni 60 è stato girato qui il film western “Giarrettiera Colt”.


 

Visitato il sito ci sposteremo nella Penisola del Sinis per una passeggiata fino al faro di Capo San Marco. In base al tempo DSC_4146decideremo se mangiare in spiaggia o tornare al villaggio di San Salvatore.
Dopo pranzo andremo a visitare gli scavi di Monti Prama.
Le visite ai siti saranno guidate da Laura Sedda, archeologa iscritta all’albo delle guide turistiche.


 

 

Informazioni :
Durata escursione : giornata intera
Durata passeggiata: 1 ora e mezza
Lunghezza percorso: circa 6,3 km
Livello: facile. Il dislivello è molto contenuto (circa 50m). L’escursione è adatta anche a chi è meno allenato. Quota max 43 m slm, quota min 0 m slm.


Programma :
ore 8:30 Partenza da Cagliari
ore 10:00 Visita guidata all’ipogeo di san Salvatore
ore 11:00 Spostamento
ore 11:15 Arrivi a San Giovanni di Sinis e partenza passeggiata al Capo di Capo San Marco
ore 12:45 Visita alla Chiesa di San Giovanni di Sinis
ore 13:00 Pranzo e grigliata
ore 15:00 Visita agli scavi di Mont’e Prama
ore 16:00 Rientro a Cagliari


 

Consigli:
-Indossare scarpe comode. Non dovrebbe mai mancare nello zaino: un capo che difenda dal freddo (i pile sono ottimi), una riserva d’acqua e, possibilmente, un impermeabile.
Cliccate qui per vedere qualche foto.
-Portate il pranzo al sacco. Noi metteremo a disposizione una griglia per chi volesse arrostire qualcosa.


 

Altro: www.insidesardinia.com

InsideSardinia

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0