— L’Asd Teleco Cagliari si veste da Befana e regala un pomeriggio non solo sportivo ai ragazzi del minorile di Quartucciu. —

Arriva la Befana nel Istituto penale per minorenni di Quartucciu.
Una Befana tutta particolare quella che la Asd Teleco ha regalato questo pomeriggio ai ragazzi reclusi nel istituto penale di Quartucciu.
Una partita di calcetto tra i ragazzi degli allievi della Teleco, guidati da mister Campagnola e i ragazzi del istituto che va oltre lo spirito agonistico, senza l’assillo dei tre punti ma che è servita sicuramente a dare un poco di felicità a coloro che purtroppo non possono godere della libertà.
E’ servita pure ai giovani atleti della Teleco, un esperienza di grande rilevanza emotiva che mette in risalto lo spirito della società del Presidente  Maurizio Floris che punta sempre più a formare non solo giovani promesse calcistiche ma di educare i giovani per un corretto inserimento nel mondo futuro con uno sguardo anche a chi è meno fortunato di loro. 
Sicuramente i ragazzi dell’istituto ricorderanno a lungo questa befana che gli ha visti prima confrontarsi con dei ragazzi della loro età e poi di poter socializzare con loro in una sorta di terzo tempo che oltre a soddisfare la golosità ha pure creato una sorta di amicizia tra i giovani con la speranza che quando sarà finito il periodo detentivo tutti possano essere reinseriti nella società e non sentirsi ai margini della stessa.
Un grazie va, per la riuscita in pieno di questa iniziativa, al Vice direttore dell’istituto Dott.  Enrico Zucca che ha dato la piena disponibilità e la collaborazione di tutto il personale credendo,  oramai da anni, nei vari progetti che coinvolgono sempre più i ragazzi dell’istituto. Ragazzi che non devono solo scontare una pena per le loro azioni ma devono essere rieducati per poi essere delle risorse “buone” per tutta la società.
Un grazie va pure alla Asd Teleco che con i dirigenti Calvia, Aramu e Tuveri hanno creduto fortemente in questa giornata di festa da dedicare ai ragazzi più sfortunati, nella speranza di un futuro migliore.
Si una bella giornata di Festa che resterà nei cuori di un po di tutti che con le lacrime agli occhi hanno salutato i loro “Amici” di una serata con l’augurio di ritrovarsi come avversari o magari come compagni di squadra in una gara che vale i tre Punti.
Adriano Micheli per Medasa.it  

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0