La fregola con arselle è un primo piatto tipico della cucina sarda, composto da fregola, che viene cotta in un brodo composto dall’acqua di rilascio della cottura delle vongole e salsa di pomodoro.
Una ricetta facile e semplice, la fregula con arselle è un piatto sfizioso e saporito, che racchiude in un unica pietanza tanti sapori tipici della cultura gastronomica della Sardegna.

 

 

 


“Sa Fregula”

La fregula, chiamata in dialetto “sa fregula”,  è un tipo di pasta secca a base di farina di semola a forma di piccole palline.
Un tempo la fregola distingueva anche le classi sociali di chi la preparava o l’acquistava, quella dei signori era più ricca, la semola veniva lavorata con uova e zafferano, mentre con sola acqua e sale era quella destinata alle classi meno agiate.
Gli ingredienti della fregula sono farina di semola zafferano, uova, sale e acqua. La semola viene lavorata con le mani prima con un lento movimento rotatorio, poi in punta di polpastrello sgranando l’impasto che si forma in piccole palline simili al cous cous. Le palline ottenute si fanno asciugare prima all’aria aperta stese su un panno, infine tostare passandole velocemente in forno.
La fregula si utilizza in svariate ricette di piatti tipici sardi e con condimenti diversi.
I classici della cucina regionale prevedono servirla con le anguille, con le lumache, con aragosta o capra di mare, o con le arselle, ma anche con verdure miste come carciofi o fave, oppure semplicemente “incasada”, condita con pecorino grattugiato e zafferano.

Ricetta fregula sarda

Dosi per 4 persone

  • 300 grammi di farina di semola
  • Sale fine
  • Acqua o 2 uova intere sbattute
  • Una bustina di zafferano

Preparazione:

  • Mescola la semola con lo zafferano, prelevane una manciata alla volta e versala in un piatto largo e basso. Aggiungi poca acqua alla semola e lavora con entrambe le mani aperte sgranando l’impasto che tenderà ad aggrumarsi.
  • Aggiungi altra semola, versa pochissima acqua alla volta, e continua a lavorare sgranando il composto in piccolissime palline grandi come grani di pepe.
  • Continua fino ad esaurimento della semola.
  • Passa la fregola attraverso uno scolapasta per elimina le parti troppo grossolane. 
  • Stendi la fregola su un canovaccio pulito disteso su un piatto e lascia asciugare all’aria per 12 ore.
  • Trascorso questo tempo stendi la fregola su una teglia larga e bassa e falla tostare in forno a 150 gradi per 15 minuti, mescolando almeno una volta a metà cottura. Per velocizzare questo processo, passa la fregula nel forno ventilato regolato a 80 gradi per un paio di ore, mescolando ogni 15 minuti.
  • Una volta seccata, la fregula puoi conservarla in sacchetti alimentari in frigo qualche giorno oppure congelarla.

 

 


Fregola con arselle

Dosi per 4 persone

  • 1 chilogrammo di vongole molto ben lavate e lasciate spurgare in poca acqua
  • 280 grammi di fregola
  • 400 grammi di brodo vegetale
  • 1 decilitro di olio di oliva
  • 2 spicchi d’aglio schiacciati
  • 200 grammi di polpa di pomodoro
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato fine
  • sale e pepe

Procedimento:

Fai imbiondire in un tegame l’aglio nell’olio di oliva, quando sarà dorato versa le arselle e lascia insaporire. Copri con coperchio e lascia cuocere a fuoco vivo un paio di minuti, il tempo che si aprono.

Filtra l’acqua di cottura delle vongole attraverso un canovaccio pulito direttamente in un tegame con il brodo, aggiungi anche la salsa di pomodoro, una presa di sale e riponi sul fuoco.
Appena il brodo bolle versa la fregola e porta a cottura. Aggiungi il prezzemolo tritato, l’olio di oliva e un pizzico di pepe. Mescola molto bene, e se dovesse servire, aggiungi ancora qualche cucchiaio di brodo caldo. Completa la ricetta della fregola con arselle aggiungendo le vongole cotte e altro prezzemolo tritato.
Buon Appetito !!!!!

 

Claudia Xaxa per Medasa.it

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0