Dal 27 febbraio 2019 inizieranno gli eventi programmati in occasione della mostra Donna o Dea presso il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari –

Il primo appuntamento è con la Prof.ssa Bruna Tadolini – Dalla biologia, anatomia, fisiologia e dalla genetica si avvierà un importante viaggio nel passato per analizzare il ruolo della figura femminile. Un contributo che offrirà spunti di riflessione. Vi aspettiamo…alle ore 17

“Paradossalmente, da una società primitiva in cui le femmine valevano molto perché producevano un bene raro e prezioso (i propri figli) si è passati a una società “evoluta” in cui le femmine valgono ben poco poiché sono semplici fattrici di una merce che abbonda e che è usata come carne da lavoro in tempo di pace o da macello in tempo di guerra! Di tutto questo parleremo in questo libro ripercorrendo i punti salienti dell’evoluzione animale e mettendo sotto i riflettori il contributo dato all’evoluzione della nostra specie dai cambiamenti anatomici e fisiologici che si sono verificati a carico del sesso femminile.”

 

PARITA’ DI GENERE? TRA PASSATO E PRESENTE

ARCHEOANTROPOLOGIA SOCIOLOGIA PSICOLOGIA E GIURISPRUDENZA A CONFRONTO


Intervengono
Dott.ssa Ornella Fonzo – Archeoantropologa
Dott.re Roberto Pusceddu – Avvocato
Dott.ssa Elena Calorio – Psicologa e psicoterapeuta del centro antiviolenza Donna Ceteris


Ore 18.30:
La danza della Dea
Coreografia di Donatella Deidda
Danza Francesca Frongia della Scuola Dimensione Danza
Al clarinetto Lucia Porcedda

per ulteriori info:

 https://www.facebook.com/museumshopcagliari

 

Redazione Medasa per medasa.it

Print Friendly, PDF & Email