A mezza via tra Campidano e Barbagia, Samugheo porta i segni tangibili di entrambe le regioni, visibili soprattutto nei giorni di festa, quando tra le case di trachite ritorna il profumo del pane di un tempo, il rumore di antichi mulini e le danze delle donne fasciate in antichi costumi, frutto di un’arte tessile impareggiabile

 

play

Versione per Smartphone e tablet 

Titolo: Samugheo, sa’idde’e mesania
Autore: Sardu Salvatore
Regia: Sardu Salvatore
Montaggio: Sardu Andrea
Musiche: Sardu Andrea
Tecnico audio: Sardu Andrea
Riprese: Sardu Salvatore
Fotografia: Sardu Salvatore
Sigla: Sardu Andrea
Testi: Sardu Salvatore
Traduzione: Sanna Antonio
Voce: Latini Simeone, Saderi Marilisa

Salvatore Sardu per Medasa.it

Print Friendly, PDF & Email