Lo sport migliora la qualità della vita di chi ha subito delle menomazioni fisiche. E si incunea nel processo riabilitativo assieme ad altri fattori che accompagnano il paziente verso una condizione ottimale, anche sotto l’aspetto dell’integrazione sociale per annullare la situazione di svantaggio.

Dopo l’Unità Spinale di Cagliari anche il Centro di Riabilitazione Santa Maria Bambina di Oristano stipula un accordo con il CIP Sardegna che attraverso le sue federazioni affiliate organizzerà lezioni per l’avviamento dell’attività sportiva.

Una delegazione del CIP Sardegna in visita al Santa Maria bambina di Oristano

I dettagli dell’iniziativa saranno illustrati mercoledì 3 aprile 2019 alle 11:30 nel corso di una conferenza stampa. Interverranno il direttore sanitario del Centro Tomas Dore, il presidente della struttura oristanese don Gianfranco Murru . Sul fronte CIP Sardegna hanno dato la loro adesione sia il presidente Cristina Sanna, sia il vice presidente vicario Paolo Poddighe. Dalla municipalità oristanese sono attesi il sindaco Andrea Lutzu e l’Assessore allo Sport Francesco Pinna.

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0