— Quarto poker di fila —

Arriva al campo Cras a dar filo da torcere alla capolista il Carbonia quarta in classifica e con l’ultima possibilità, in caso di vittoria, di riavvicinarsi al terzo posto. Deve fare i conti però con la corazzata La Palma MU che in casa non ha mai ceduto nemmeno un punto in tutto il campionato. Bastano infatti sette minuti ed i padroni di casa passano in vantaggio con Simone Vadilonga che deposita in rete dopo un batti e ribatti in area piccola avversaria. Al minuto 18’ si raddoppia. Su azione di calcio d’angolo il portiere del Carbonia non trattiene la palla sulla conclusione in porta ed è più lesto di tutti capitan Riccardo Apogeo a ribadire in rete. Diverse sono le occasioni per i padroni di casa per triplicare ma tutte sfumate. Si va al riposo sul punteggio di 2 a 0 per i ragazzi di Mister Willi Mocci. Inizia la ripresa ed il Carbonia tenta un minimo di reazione senza però mai impensierire la difesa di casa. Al minuto 9’ si triplica. È ancora Simone Vadilonga a depositare in rete da pochi passi siglando la sua doppietta personale. Qualche minuto più tardi precisamente al minuto 12’ su una palla inattiva arrivata in area cagliaritana il direttore di gara concede un generoso rigore agli ospiti che realizzano ed accorciano le distanze. I padroni di casa non ci stanno e subito reagiscono al goal subito. Pregevole azione imbastita a centrocampo, al minuto 19’, palla nei piedi di Martino Cocco che liberatosi di due avversari pennella un preciso invito a Giacomo Puddu che si presenta solo davanti al portiere in uscita e lo trafigge. Via al valzer delle sostituzioni e risultato che non cambia. Ora le finali da giocare restano due ed occorre affrontarle col massimo impegno per portare a termine la grande impresa realizzata fin qui. Tutti al lavoro.

Marcello Zucca per medasa.it

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0