Bianco Oleandro


MADRE


Madre
Donna
In ogni angolo della terra
Generatrice
Dispensatrice di vita
Capace di negarsi ai suoi bisogni
Anche della tua stessa aria
Per ogni parte
Del tuo cuore in guerra
Dispensi parole
Di conforto senza sosta
I tuoi pensieri
Volano leggeri
Anche nella parte
Di mondo che t’abusa,
Reggi il peso
Del principio di tutto
Capace d’inghiottire
Ogni fiele quotidiano
Per bandire tavole
D’Amore e di vino,
Giorni di vento
Notti in bianco
Assenza di cielo per te
Nascondi lacrime e paure
Pur di arrivare
Donare
Una carezza,
In un pugno celato,
A d’ogni alba matura
Il seme dell’Amore
Che doni
A chi da te distante
O chi fato
D’averti affianco
Alza gl’occhi
Al suo cospetto
Consueto sia
Il tuo
Il mio
Non esser più distratto,
Per nove mesi ci hai accolto
Nella vita
Sarai di Noi
Costantemente accanto,
Un fiore bianco
Il tuo sorriso
Giovane cala
La lacrima sul mio viso.

Sergio Mereu

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0