La musica da sempre è stata veicolo dei pensieri cantati umani. Oggi per inscatolarli giornalisticamente dividiamo la musica e i suoni organizzati in generi per meglio veicolare e codificare menti e concetti. Le canzoni, la poesia , le arti, sia plastiche, figurative, sonore e drammatiche, hanno sempre riportato in vita, nella rappresentazione scenica e artistica l’amore, l’odio, i sentimenti , le sofferenze umane. Ma cosa è l’arte? Perché facciamo arte? Cosa è questa esigenza che l’umanità ha di respirare musica e danzare i colori e inventare, descrivere disegni e storie da raccontare?

Abbiamo incontrato il dj Stefano Sciola e conversato sul perché delle sue produzioni discografiche.

Stefano, Amore Incondizionato, innanzi tutto la parola incondizionata prevede che non ci siano delle condizioni. Condizioni da che cosa? E poi definiamo che cosa è l’Amore?

Amore Incondizionato, senza condizione alcuna, infatti ti dico che nella traduzione in inglese ci sono state tantissime polemiche tra chi diceva che bisognava utilizzare Unconditional invece di Uncondicioned , però verbo o sostantivo per noi nella traduzione del testo della canzone in cui si descrive un amore incondizionato, senza condizione alcuna era giusto uncondicioned. Quindi di che cosa si tratta? Di un Amore talmente forte, talmente infinito e potente, niente può condizionare l’Amore che, non io in questo caso, parlo della Madonna, che una madre ha nei propri figli. Ecco perché Amore incondizionato.

Perché proprio la Madonna? Perché questa Madre?                                                                                                            

Perché essendo io un cattolico, un cristiano praticante, cerco di essere un cristiano,purtroppo essere cristiani non è facile , è una battaglia, un combattimento quotidiano perché la nostra fede ci pone delle regole pesanti e forti e noi essere umani siamo ostaggi del benessere,del piacere di tutto …

Ma anche Cristo dubitò …

Certo e io mi impegno ad essere un buon cristiano e nel 2012 un esperienza vissuta tutta in Bosnia Erzegovina è lì che ho conosciuto l’Amore incondizionato della Madonna. Ma tutti dicono perché la Madonna? Perché descrivere la mia esperienza personale alla Croce Blu ai piedi del Monte Podbrdo non basterebbe questa intervista e poi non so quanti potrebbero credere alle sensazioni e di tutto quello che è successo in quell’ora, e quindi la mia vita cambia perché ho veramente scoperto questo Amore fortissimo che io ho potuto solo definire l’Amore incondizionato che ha la madre celeste nei confronti di tutti noi. Riportandolo poi a essere umano qual è l’Amore più forte? È quello che ha una madre nei propri figli , la nostra madre e chi è mamma lo può capire , ecco il perché dell’Amore Incondizionato di una madre.

Questo è il perché che ti ha mosso a fare ciò, ma perché attraverso la musica?

Attraverso la musica perché è un linguaggio internazionale. È un periodo storico difficile quello in cui noi cristiani ci vergogniamo ad essere cristiani e soprattutto si ha paura anche di comunicare ai giovani un determinato messaggio. Quindi lo strumento importante essendo un DJ poteva essere la musica e quindi arrivare ai giovani con il linguaggio più veloce, più facile, ormai con i telefonini e con tutto la musica ci accompagna dalla mattina alla sera, e allora essendo un dj e avendo fatto questa promessa urliamo questo messaggio di fede e di Amore Incondizionato tramite la musica dance. Un modo non convenzionale da quello che viene utilizzato dalla chiesa che cerca di evangelizzare.

Tu utilizzi il brano in luoghi pubblici con persone di diversi credi religiosi.

Esatto. Infatti nel brano non viene nominata mai la Madonna. Assolutamente . Ma non perché non volessi, proprio perché comunque sia preferisco utilizzare come linguaggio universale l’Amore Incondizionato. Tutti abbiamo una madre. Allora prendi in riferimento tua madre . L’unica cosa è che io sono un cattolico devotissimo alla Madonna, l’unico segno che può condurre alla figura della Madonna è il nome Gospa, che significa Signora in lingua bosniaca ed è come i bambini chiamano la Madonna. La chiamano la Signora.  Dalla Bosnia si è diffuso poi in tutta Europa e chi ha visitato la Bosnia ed è stato a Medjugorje adesso al Madonna la chiama Gospa. Solamente nel titolo è Signora e basta .

In un paese che fino a poco tempo fa c’era una guerra, noi avevamo quella guerra all’epoca alle porte dell’Europa, e c’era una tale indifferenza in tutta Europa, e adesso in quel determinato punto nasce una fortissima spiritualità . Come vedi questo?

Credo che ci stato un intervento importante e man mano che passavano gli anni siamo stati proprio noi con le nostre preghiere, con il nostro modo di cercare di cambiare, e prima con te si parlava di frequenze e noi essere umani possiamo cambiare se poco a poco dirottiamo le nostre frequenze nelle frequenze giuste, positive nell’Amore sì che si possono cambiare tante cose. Quando si dice perché a Medjugorje succedono determinate cose? Perché c’è tanta fede e c’è tanta preghiera da parte di noi umani. Ecco che l’ Dio può operare . Ecco che lì si compiono le opere e si aprono i cieli perché siamo predisposti a questo. Sono le nostre preghiere. Allora una volta che siamo predisposti a questo Amore a cambiare le cose, Dio può operare e le cose cambiano.

Ma qualsiasi preghiera può cambiare?

Qualsiasi preghiera può cambiare, assolutamente sì.

Parlo anche dell’intenzione.

Qualsiasi preghiera che viene dal cuore e che è fatta con l’Amore può cambiare. Guarda che noi abbiamo un Papa che sta dando dei segnali fortissimi , uscito assolutamente dagli schemi, lui ha aperto le braccia a tutto e a tutti. E questo è importante ed anche nel linguaggio ….

Quanto la musica può fare?

La musica? La musica può fare tanto, tantissimo. Perché se una canzone unisce più di un miliardo di persone, renditi conto che cosa può fare. Significa soprattutto attivarsi. Prendere consapevolezza, avere la coscienza che ognuno di noi è uno strumento e quel piccolo che può fare lo deve fare assolutamente.

Quanto e come hai lavorato per il brano?

I violini sono un elemento importante di Medjugorje, c’è sempre una melodia con questi strumenti che viene suonata da gruppi di giovani, che non solo accompagnano i pellegrini, ma anche le comunità dove si visitano gli orfani .

I violini sono uno strumento che appartiene alla cultura balcanica e slava.

Questi violini bellissimi bisognava per me ritrovarli in una melodia che ho fuso con una sorta di sonorità celtica, infatti i miei violini nel brano sono un po’ distorti e stringati di proposito. Poi è arrivata la melodia perché senza la melodia non comunichiamo niente. Devi creare una melodia che ti può fare stare bene e sai quale è stato il complimento più bello che ho ricevuto? Il registra Andrea, che quando faceva le riprese mi disse che gli piace proprio perché è un brano che si può ascoltare in auto, quando si è di cattivo o buono umore, quando si è nostalgici o allegri , insomma il brano “ci sta sempre dentro”. Sul testo ti racconto una curiosità, il testo lo ho scritto io al lavoro una mattina, rifacendomi alla mia esperienza personale di quello che è l’Amore Incondizionato . Il sax lo volevo nel brano a tutti i costi suggerito anche da un collega di lavoro al quale facevo ascoltare le prime bozze.

Il registra del video chi è?

Il registra del video clip è Andrea Melis, e uno scrittore di San Sperate che ultimamente è stato menzionato nelle cronache locali e nazionali perché è un ragazzo che si è autoprodotto un libro, ha avuto il coraggio di lasciare il mondo del call center dove lavorava, e si è dedicato alla stesura del suo primo libro di poesia contemporanea che è stato edito dalla Feltrinelli. Il sax è suonato da Joe Murgia un jazzista cagliaritana con il quale collaboro quando faccio le mie serate live.

Sei un dj che vuole dialogare con la musica live?

Si nel 2014 dissi a me stesso che stavo annoiandomi e se io mi annoio mettendo musica è la mia fine ma anche di chi mi ascolta. Così dall’esperienza fatta anche all’FBI e in altre parti ho voluto continuare con questo accompagnamento del sax nei miei set. E così è stato anche per il mio disco. Joe ha suonato in studio e io ne ho elaborato le tracce. La voce è della cantante Adele Grandulli , e la ho scelta per due motivi, uno per la sua estensione vocale, avevo bisogno di un’estensione vocale forte, per urlare questo messaggio di Amore Incondizionato, e poi perché avevo bisogno di un viso pulito e semplice, bello ma semplice. Adele rispecchia quella bellezza semplice oltre ad essere una professionista seria sia come artista che persona.

Perciò quando crei i tuoi brani vi è anche una ricerca e cernita di artisti tra quelli che devono lavorare con te.

Ci ho messo molto prima di trovare la cantante.

Per fortuna. Altrimenti diventa brano di consumo e non di ricerca artistica

Per fortuna lo diceva anche la mia ex compagna. Ero disperato perché non trovavo la cantante e ricercando su internet la mia scelta è ricaduta su Adele Grandulli. Ne avevo ascoltate tante, le avevo contattate , e nel momento più insperato arriva Adele Grandulli. Dovevi vedere le facce che facevano tutti quando spiegavo che avevo creato un brano dance dedicato alla Madonna. Un dj che dedica un brano alla Gospa. Adele Grandulli invece ha ascoltato la base, gli è piaciuta anche con il testo e da lì lei ha confermato la sua voce per questo mio progetto.

Perciò Amore Incondizionato?

Si. Amore Incondizionato. E una volta che si riesce a capire la forza di questo Amore, che la natura ci da, anche noi esseri umani vivremo molto meglio.

Tutti i proventi del brano saranno devoluti all’ASGOP di Cagliari l’associazione dei genitori volontari che assistono i bambini al’ospedale pediatrico microcitemico di Cagliari. L’etichetta discografica è la QUITE NOIZE RECORDS di Cesare Monni .

 

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0