cracco

Leggendo il libro di Carlo Cracco: “Se vuoi fare il figo usa lo scalogno” abbiamo estrapolato questa semplice ma sfiziosa ricetta.

  • Il libro : Si tratta di una scuola di cucina cartacea, in cui si parte dalle basi fino ad arrivare a piatti più complessi e, lasciatemelo dire, con ingredienti a mio parere introvabili. Il tutto è condito da racconti di vita vissuta, così, leggendolo, è possibile immaginare un piccolo Cracco al lago coi parenti, o al mercato ad annussare tutti gli ortaggi che riesce a trovare.

 

 

Spaghetti al pomodoro alla Cracco.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

240 gr di spaghetti
200 gr di pomodorini (tipo Pachino)
1 spicchio d’aglio
2 o 3 foglie di basilico (o scorza di limone)
sale, olio evo

spaghetti-al-pomodoro-di-cracco

 PREPARAZIONE :

Tagliate i pomodorini a pezzi regolari e non troppo grandi, metteteli in una padella con un filo d’olio buono (ci tiene a precisarlo) e lo spicchio d’aglio e fate soffriggere per 2 minuti, poi regolate di sale.

Se avete il basilico, tagliate le foglie a julienne ed aggiungetelo subito al pomodoro (io ho fatto così), se invece usate il limone unitelo a fine cottura e solo se il pomodoro è molto dolce e molto maturo.

Lasciate cucinare il sugo per circa 5 minuti, o finchè non si forma una salsa abbastanza legata, il tempo dipende dalla quantità di acqua rilasciata dai pomodori.

Cucinate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli ed uniteli al sugo.

Fateli saltare per 2-3 minuti e finite la mantecatura anche fuori dal fuoco lasciandoli riposare un attimo.

Servite ed aggiungete scorza di limone grattugiata o altro basilico fresco.

Et voilà, gli spaghetti di Cracco sono serviti.

 

Print Friendly, PDF & Email

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0